Lunedì, Maggio 29, 2017
   
Text Size

Presentazione

Presentazione del Premio Fregene


Fondato dal giornalista Gino Pallotta nel 1979, il Premio Fregene ha conquistato nel tempo un suo spazio nell’universo dei premi letterari. Da quel momento è nata una formula nuova, un premio interdisciplinare, dinamico, moderno, calato in pieno nella realtà attuale.


Il Premio, che attribuisce annualmente un riconoscimento a personalità che hanno contribuito con il loro impegno letterario, artistico, scientifico e professionale alla crescita della nostra società, non ha mai perso il suo carattere di indipendenza e autonomia, ma anzi si prefigge l’obiettivo di aiutare a promuovere la diffusione di una cultura portatrice di valori di progresso e di civiltà, svincolata da mode e da tendenze politiche.


Già il riconoscimento concesso a Eugenji Evtuscenko anticipava l'impegno internazionale del "Fregene". Ricordiamo tra i vincitori Henry Kissinger, Arthur Schlesinger, Melina Mercouri, Judith Thurman, Tennessee Williams e,   più   di recente, Manuel Vazquez Montalban, Tahar Ben Jelloun, Gore Vidal, Predrag Matvejevic, Jostein Gaarder, Paulo Coelho, Dominique Lapierre, Alicia Gimenez Bartlett, Petros Markaris.

Il Premio ha intrapreso un percorso intenso anche sul piano scientifico con il riconoscimento attribuito a grandi autorità come i Nobel Rita Levi Montalcini, John Eccles, Carlo Rubbia, nonché ad altri scienziati e ricercatori come Edoardo Amaldi, Umberto Veronesi, Sabatino Moscati, Renato Dulbecco, Luc Montagnier, Margherita Hack.

Per la Narrativa citiamo -fra i tanti- alcuni nomi: Giorgio Bassani, Alberto Bevilacqua, Andrea Camilleri, Luce d’Eramo, Massimo Grillandi, Dacia Maraini, Giorgio Montefoschi, Alberto Moravia, Nantas Salvalaggio, Francesca Sanvitale, Fernanda Pivano, Michele Prisco, Giampaolo Rugarli, Paolo Volponi, Carlo Sgorlon, Sandro Veronesi, Antonia Arslan, Gianrico Carofiglio, Carmelo Bene, Sandro Veronesi, Simonetta Agnello Hornby, Silvia Avallone, Lidia Ravera.


Per la Saggistica: Pino Arlacchi, Enzo Biagi, Remo Bodei, Antonino Caponnetto, Furio Colombo, Domenico De Masi, Achille Bonito Oliva, Giampaolo Pansa, Arrigo Petacco, Paolo Portoghesi, Eugenio Scalfari, Giuseppe Turani, Giuliano Vassalli, Fulco Pratesi, Giuseppe De Rita, Corrado Augias, Andrea Carandini, Franco Ferrarotti, Nicola Piovani.


Per la Comunicazione Brando Giordani, Biagio Agnes, Nuccio Fava e la Redazione di TG1-Sette, Carlo Massarini, Patrizio Roversi, Marco Presta e Antonello Dose, Beppe Severgnini, Philippe Daverio, PIF.


Infine, scrittori, giornalisti, economisti come Piero Angela, Paolo Flores d'Arcais, Massimo Franco, Vittorio Foa, Paolo Guzzanti, Giuseppe Josca, Roberto Giacobbo e Riccardo Luna, Paolo Mieli, Indro Montanelli, Alberto Ronchey, Gianni Rocca, Beppe Severgnini, Giovanni Spadolini, Leo Valiani, Demetrio Volcic, Sergio Zavoli, Fiamma Nirenstein, Magdi Allam, Massimo Mucchetti, Gianni Riotta, Marcello Veneziani, Giovanni Floris, Vincenzo Cerami, Antonio Caprarica, Laura Laurenzi, Toni Capuozzo, Giovanni Minoli, Gianni Minà, Gian Antonio Stella, Pino Scaccia, Candido Cannavò, Antonio Di Bella, Aldo Cazzullo, Mario Orfeo, Marcello Sorgi, Arrigo Levi, Franco Di Mare, Roberto Napoletano, Riccardo Iacona, Massimo Gramellini.

Il Premio è rappresentato da una scultura argentea del maestro Claudio Franchi e da un assegno in denaro: esso viene attribuito annualmente a personalità che hanno contribuito con il loro impegno letterario, artistico, scientifico e professionale alla crescita della nostra società.

La Giuria, presieduta da Marina Pallotta, è composta da autorevolissimi esponenti del mondo della cultura, della scienza, del giornalismo e dell'arte quali Francesca Alliata Bronner, Marco Antonellis, Fabrizio Battistelli, Paola Cacianti, Marcello Ciccaglioni, Laura Delli Colli, Gianpiero Gamaleri, Fabrizio Monaco, Luciano Onder, Maria Rita Parsi, Daniela Tagliafico, Cinzia Tani, Marcia Theophilo, ha sempre ispirato le sue scelte sulla qualità e sulla attualità.

La 36esima edizione si è svolta a Fregene la sera di sabato 6 settembre 2014.

EDIZIONE 2014

XXXVI edizione

Sabato 6 settembre, alle ore 21, Fregene
La Giuria ha consegnato i riconoscimenti ai seguenti vincitori:

Divulgazione culturale:
NICOLA PIOVANI
“La musica è pericolosa” – Rizzoli

Giornalismo:
MASSIMO GRAMELLINI
“La magia di un Buongiorno” - Longanesi

Comunicazione televisiva:
PIF
“Il Testimone” - MTV

Giornalismo televisivo:
RICCARDO IACONA
“Presa diretta” – RAI 3

Narrativa:
LIDIA RAVERA
“Piangi pure” - Bompiani

 

COMUNICATI STAMPA

  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow
  • Slideshow

RSS

Area Riservata